Home / News / Tenta il suicidio in una zona impervia del Carso, salvata dai carabinieri

Tenta il suicidio in una zona impervia del Carso, salvata dai carabinieri

Tempestivo l'arrivo degli uomini dell'arma che l'hanno mantenuta vigile e rassicurata

Dopo la segnalazione di un passante, i Carabinieri della Compagnia di Monfalcone sono intervenuti lunedì pomeriggio in salita Ugo Polonio a Vermegliano di Ronchi dei Legiona, lungo una stradina sterrata dove era stata notata una signora di circa 50 anni con in mano un coltello e evidenti macchie di sangue all’addome.

Sospettando che la donna stesse cercando di sottrarsi al soccorso, i Carabinieri, dopo lunghi minuti di affannosa ricerca, sono riusciti a raggiungerla percorrendo diverse centinaia di metri in un prato poco distante dal sentiero. La ricercata si trovava già in preoccupanti condizioni di salute a causa delle ferite all’addome che si era procurata con la lama. Soccorsa inizialmente dal maresciallo e dall’appuntato, l'aspirante suicida è stata poi affidata al personale medico che l'hanno poi trasportata e trasferita all’ospedale di Monfalcone. La signora si trova tuttora ricoverata ma fuori pericolo di vita, anche se in condizioni di salute mentale precarie. 

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori