27 migranti scaricati nei campi alla periferia di Romans d’Isonzo

Erano ventisette, quasi tutti maggiorenni ad eccezione di un minore, e sono arrivati nel centro di Versa, frazione di Romans d’Isonzo, alle prime luci dell’alba. Probabilmente scaricati da...
Ivan Bianchi
loading...

Erano ventisette, quasi tutti maggiorenni ad eccezione di un minore, e sono arrivati nel centro di Versa, frazione di Romans d’Isonzo, alle prime luci dell’alba. Probabilmente scaricati da chi li ha trasportati fino lì in mezzo a qualche campo e da lì hanno proseguito a piedi. Destando curiosità e la chiamata ai Carabinieri della compagnia di Gradisca d’Isonzo che, assieme alla Questura di Gorizia, hanno condotto le operazioni di identificazione e fotosegnalazione del gruppo. Si tratta di venti pakistani e di sette indiani, cosa abbastanza inusuale per la nostra zona. I maggiorenni sono stati portati al vicino Cara di Gradisca, che si è riempito, così, a circa duecento persone, mentre il minore è stato accompagnato in una struttura triestina.

Come detto, il gruppo ha raggiungo a piedi la piazza di Versa e lì si sono sdraiati e hanno atteso l’arrivo dei carabinieri, chiamati dai cittadini e giunti quasi subito. Seppur magri i ragazzi sono risultati tutti in buona salute seppur vestiti alla buona e qualcuno pure con le scarpe lacere dal cammino. Scena simile si era verificata già qualche anno fa, questa volta a Romans all’altezza del cimitero quando era stata intercettata un’altra settantina di persone.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia