A dicembre riaprono piscine e area wellness delle Terme di Arta

I problemi legati al caro energia avevano messo in difficoltà il noto centro termale carnico. Riapertura fissata nel primo giorno del prossimo mese
Redazione

Dal 1 dicembre piscine e area wellness delle Terme di Arta riaprono. L’annuncio non è scontato, visto che a inizio settembre Terme FVG si è trovata nella necessità di decidere la chiusura del centro benessere e delle piscine dello stabilimento per i noti problemi legati al caro energia. Ora le Terme ripartono a pieno regime, con un sospiro di sollievo di tutto il territorio.

Il turismo invernale in Carnia torna ad avere operativo al 100% uno dei pilastri della proposta turistica della destinazione, le Terme di Arta, l’unico stabilimento di montagna del Friuli Venezia Giulia, ai piedi dello Zoncolan.

Dal 1° dicembre residenti e turisti potranno di nuovo usufruire dell’area wellness, con i percorsi benessere, relax ed estetica, saune, bagno turco, percorsi emozionali, e delle piscine con la relativa offerta di corsi, che rappresentano anche un servizio per le comunità e le scuole dell’intera zona montana.

“Dicembre è il momento buono per ripartire, con il movimento turistico collegato a ponti, sci e neve” commenta con fiducia il presidente di Terme FVG Alessandro Paolini. “Dopo la sofferta decisione della chiusura a settembre, finalmente possiamo affrontare la partenza della stagione invernale con la prospettiva di contare sui servizi relax e benessere all’interno del nostro stabilimento, peraltro ammodernato e ampliato lo scorso anno. Il centro benessere e le piscine sono il naturale complemento dell’offerta sciistica e permette anche a chi alterna sci e relax o non pratica questo sport di trovare una proposta alternativa nel nostro territorio”. Contestualmente alla riapertura dei servizi del centro benessere, riprendono anche tutti i corsi e le attività legate all’acqua, come l’acquaticità in gravidanza, l’Acquababy per neonati e neogenitori, Acquagym e corsi benessere in acqua.

“L’altra novità – aggiunge Paolini – è che per tutto il mese di dicembre le cure termali con fanghi e inalazioni saranno disponibili anche i pomeriggi, estendiamo l’orario e quindi le possibilità di fruizione dei servizi da parte della nostra utenza. Un ritorno a quanto era stato possibile fare prima della pandemia e che speriamo sia di buon auspicio per un 2023 da vivere in piena normalità”.

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia