L’acqua esce dal porto: Grado allagata

Raggiunto il picco di un metro e 66, numerosi i danni e i disagi
Alberto Comisso
loading...

Grado allagata, strade del centro trasformate in fiumi. Un evento non nuovo per l’isola del sole ma, a differenza delle altre volte, il fenomeno dell’acqua alta, il cui picco è stato di un metro e 66, è stato raggiunto questa mattina prima del previsto.

L’acqua ha iniziato all’alba ad uscire dal porto, invadendo progressivamente il centro abitato e le vie contermini.

Emblematica l’immagine di alcuni residenti che, per muoversi, hanno utilizzato una canoa.

Super lavoro per i volontari della protezione civile, che hanno provveduto a chiudere alcune strade, rese di fatto impraticabili. Interdetta la circolazione sulla regionale 352 translagunare, con deviazione verso Boscat.

Disagi anche per le scuole: mentre gli scuolabus comunali hanno portato regolarmente i bambini nelle classi, i bus dell’Apt non sono entrati in centro costringendo i ragazzi a tornare a casa.

Duramente colpite dall’ondata di maltempo anche le aree di Marina Julia, Marina Nova e il lido staranzanese.

Piove ancora – abbondantemente – sul Friuli Venezia Giulia. Confermata per la giornata di oggi, su tutta la Regione, l’allerta meteo gialla e arancione che, come previsto, sta causando danni e disagi.

Picco di marea raggiunto a Lignano Sabbiadoro, la protezione civile sta monitorando anche la situazione a Tarcento dove resta chiusa la passeggiata sopra il torrente Torre.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia