Home / News / Adunata degli Alpini di Udine a rischio: petizione per sospenderla

Adunata degli Alpini di Udine a rischio: petizione per sospenderla

Già 14mila le firme raccolte dopo l'esplosione del caso sulle molestie sessuali subite da decine di donne a Rimini

Il caso molestie scoppiato a Rimini mette in dubbio le prossime due adunate degli alpini. Una petizione chiede la sospensione della manifestazione del 2023 che si terrà a Udine, già posticipata causa Covid di due anni, e di quella del 2024. 14 mila le firme raccolte al momento sulla piattaforma www.change.org.

"Non siamo più dispost* ad accettare un comportamento simile, svilente per le donne e per tutte le minoranze", scrivono gli attivisti di NonUnaDiMeno, tra i promotori della raccolta firme dopo le 15 segnalazioni ricevute in seguito all'evento tenutosi a Rimini. "Le scuse non sono più sufficienti", dicono. Da qui la richiesta di una sospensione 'punitiva' per dare un "chiaro segnale affinché il Consiglio degli Alpini prenda seri provvedimenti in materia di rieducazione riguardo ai diritti umani". 

La petizione

Ogni anno la seconda settimana di maggio si tiene l'adunata degli Alpini in una città prescelta dal Consiglio Nazionale degli Alpini. L'ultima adunata (2022) si è tenuta a Rimini. 

Nel giro di poche ore sono state esposte più di 150 denunce da parte di donne e minoranze alle attiviste di NonUnaDiMeno, le quali hanno raccolto testimonianze sconcertanti riguardo al comportamento irrispettoso, sessista e violento degli Alpini, i quali non si sono limitati alle molestie verbali ma sono arrivati a molestare fisicamente anche delle ragazze minorenni. 

Purtroppo le vittime di queste violenze faticano a esporre denunce formali alle forze dell'ordine a causa di diversi fattori (paura, umiliazione, scarsa fiducia nelle stesse...) e risulta ancora più complicato rintracciare i colpevoli e che vengano presi provvedimenti adeguati. 

Non è la prima volta che accade, ogni anno emergono episodi di questo genere eppure continuiamo ad accettare che questo evento abbia luogo, rendendo ancora più insicure le strade delle città italiane per le donne e per le minoranze. 

Questa petizione chiede di sospendere per 2 anni le adunate degli Alpini in modo tale da dare un chiaro segnale che in quanto cittadin* non siamo più dispost* ad accettare un comportamento simile, svilente per le donne e per tutte le minoranze. Vogliamo che tutt* si sentano liber* di occupare le città senza sentirsi minacciat* e in pericolo. E' necessario che il Consiglio degli Alpini prenda dei seri provvedimenti, soprattutto in materia di rieducazione riguardo ai diritti umani: le scuse non sono più sufficienti. 

 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori