Agenti uccisi: la mamma del killer in Procura. Alejandro non era seguito per disturbi mentali in Fvg

La donna è giunta al Foro Ulpiano accompagnata dal suo legale
Redazione

La madre di Alejandro Meran, il ventinovenne agli arresti per il duplice omicidio degli agenti di polizia nella Questura di Trieste, è stata sentita questa mattina nella Procura del capoluogo Giuliano, come persona informata sui fatti.

Era accompagnata dal suo avvocato. Non è la prima volta che viene sentita dagli inquirenti: il giorno successivo alla tragedia era stata già ascoltata dagli investigatori.

La donna, Betania, fin da subito ha fatto sapere che il figlio 29enne soffriva di disturbi mentali, per il quale, a suo dire, era stato già seguito e anche ricoverato in Germania, durante il loro soggiorno in quel Paese. 

in Friuli Venezia Giulia non risulta essere stato mai seguito da alcuna struttura, né da alcuno specialista. Lo ha riferito questa mattina a Telefriuli il Questore di Trieste, Giuseppe Petronzi. Le indagini a ogni modo continuano per fare piena chiarezza su questa drammatica vicenda. Una vicenda, come ha riferito il numero uno della Questura di Trieste, “drammaticamente semplice”. 

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia