Ancora micro rifornimenti, l’Agenzia delle entrate contro i furbetti del Cashback

I furbetti del cashback che hanno preso di mira i distributori di carburante colpiscono ancora. Da Tolmezzo le ultime segnalazioni riguardano operazioni da 90 centesimi per scontrini ripetuti pi&ugrav...
Isabella Gregoratto

I furbetti del cashback che hanno preso di mira i distributori di carburante colpiscono ancora. Da Tolmezzo le ultime segnalazioni riguardano operazioni da 90 centesimi per scontrini ripetuti più volte durante le ore di chiusura degli impianti.

Per far figurare di aver raccolto un maggior numero di transazioni e quindi incrementare le possibilità di incassare il super premio semestrale, i furbetti utilizzano i distributori di carburanti per fare tanti microrifornimenti. Mentre segnalazioni di questo tipo si stanno moltiplicando in tutta Italia, l’agenzia delle entrate ha risposto a una lettera inviata nei giorni scorsi dal presidente nazionale della Figisc Confcommercio Bruno Bearzi: Siamo a conoscenza della problematica e si stanno individuando le opportune azioni per impedire il fenomeno”. “C’è da augurarsi- commenta dal canto suo Bearzi – che una soluzione si trovi al più presto. Sarebbe sufficiente vietare le operazioni ripetute in un breve lasso di tempo. Vedremo cosa deciderà il Parlamento”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia