Anticipo di primavera, marcato rischio valanghe

Temperature anche di 12 gradi superiori alla media. Allerta gialla su Carnia e zona montana del Friuli Occidentale
Redazione

Un robusto anticiclone di matrice africana, contenente aria decisamente mite in quota per la stagione, interesserà la regione almeno fino al fine settimana. Stanotte sono state registrate temperature minime molto elevate sulla zona montana, in quota e nelle vallate più aperte. Sul monte Zoncolan la minima di +6.6 °C è di circa 12 °C più alta della norma, a Forni di Sopra la minima di +6.5 °C è di circa 8 °C più alta della media del periodo.

Nelle valli più interne e chiuse l’inversione termica ha determinato temperature negative, come nel Tarvisiano, a Sappada e in Valcellina. Alla luce delle previsioni, la Protezione civile ha diramato un allerta meteo di livello giallo su Carnia e area montana del Friuli Occidentale, in vigore dalle 12 di oggi alla mezzanotte di venerdì 26. 

I Carabinieri sciatori della stazione di #viano, i volontari del Soccorso Alpino e Speleologico Piemonte – CNSAS, i tecnici di PromoTurismo con la Protezione Civile della Regione Autonoma FVG sono in azione a Piancavallo dove stanno mettendo in sicurezza un versante del monte Tremol dopo un’imponente valanga che si è verificata su un versante (vedi foto in alto) raccomandato evitare la zona. 

PREVISIONI METEO. Si prevede che il picco dell’avvezione calda sulla zona montana sia raggiunto tra oggi e domani, con temperature molto superiori alla norma a tutte le quote, con aria decisamente secca. Si prevede di toccare temperature massime superiori a 17 °C a 1000 metri e a 12 °C a 1700 metri di quota, mentre anche a 2000 metri le temperature rimarranno sempre positive fino a sabato sera.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia