Arrestato anche l’ultimo componente della ‘banda della ruspa’

Arrestato in Romania, grazie a un mandato internazionale, un 22enne che aveva preso parte ai colpi ai distributori di benzina
Redazione
loading...

La Polizia di Stato di Pordenone ha arrestato anche il quarto e ultimo componente della banda delle ruspe, specializzata negli assalti ai distributori di carburante, che aveva colpito diverse pompe di benzina in tutto il Nord Italia.

Si tratta di un giovane di 22 anni rintracciato in Romania, grazie al coordinamento del Servizio Centrale Operativo e del Servizio Cooperazione Internazionale di Polizia.

I primi tre componenti del gruppo criminale erano stati arrestati a metà maggio durante un’operazione di polizia transnazionale, condotta tra Italia e Romania. Il ragazzo, allora sfuggito alla cattura, è stato fermato dalla Polizia romena grazie al mandato di arresto europeo emesso dal Gip del Tribunale di Pordenone: si era rifugiato da alcuni amici.

Il gruppo, tra gennaio e aprile, aveva messo a segno numerosi furti, colpendo in orario serale e notturno, con lo stesso modus operandi: rubava da un cantiere una ruspa e poi la usava per sradicare le colonnine self-service con il denaro contante all’interno. In Fvg avevano colpito il 17 febbraio a Porcia, il 19 febbraio ad Azzano Decimo, l’8 marzo a San Vito al Tagliamento, e il 25 marzo a Martignacco e ad Arba.

Sono stati accertati profitti per decine di migliaia di euro e provocati ingenti danni ai titolari delle stazioni di servizio. Il gruppo arrivava in Italia nei fine settimana e, dopo i colpi, espatriare nuovamente.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia