Arrestato dopo incidente stradale: accusato di 2 tentati furti nella Bassa

Il Tribunale di Udine aveva disposto a suo carico due misure cautelari in carcere
Hubert Londero
loading...

Ha un incidente in Lombardia e finisce in ospedale. In pronto soccorso, però, risulta che a suo carico pendono due misure cautelari in carcere disposte dal Tribunale di Udine: è stato arrestato e portato a San Vittore a Milano. L’uomo, un cittadino albanese di 30 anni, è accusato di due tentativi di furto in abitazione nella Bassa friulana. A incastrarlo furono le impronte digitali sul biglietto autostradale.

L’arresto è stato compiuto la scorsa settimana dopo un sinistro autostradale e il controllo dell’identità da parte delle forze dell’ordine, in seguito al quale sono risultate le due misure cautelari disposte a novembre 2023 dai gip Mariarosa Persico e Carlotta Silva.

Secondo l’accusa, tra il 17 e 18 luglio dello scorso anno, il 30enne cercò assieme ad alcuni complici di svaligiare due abitazioni a Porpetto e a Latisana. Dovette però desistere nel primo caso perché, mentre cercava di sradicare la cassaforte dal muro, suonò l’allarme. Nel secondo trovò inaspettatamente in casa il proprietario.

La banda, che arrivava dalla Lombardia per fare i raid nella Bassa, aveva ideato un metodo per diventare invisibile ai controlli. In particolare, installava targhe rubate sull’automobile utilizzata per il viaggio, cambiandole tra andata e ritorno. Il sodalizio non aveva però pensato a tutto. Gli investigatori, individuata l’automobile dalle telecamere autostradali, erano risaliti al biglietto del pedaggio utilizzato dai malviventi, sul quale c’erano ancora le impronte del 30enne.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia