Home / News / La startup friulana 'Willeasy' premiata alla finale di “Welfare che impresa!”

La startup friulana 'Willeasy' premiata alla finale di “Welfare che impresa!”

Si è aggiudicata un premio speciale che prevede la possibilità di avviare una campagna di crowdfunding

La startup friulana a vocazione sociale che sta sviluppando il primo ecosistema digitale dedicato all’accessibilità in Italia, giunta tra i 12 finalisti, si è aggiudicata un premio speciale che prevede la possibilità di avviare una campagna di crowdfunding sulla piattaforma ideatre60 di Fondazione Italiana Accenture.

William Del Negro, Presidente e fondatore di Willeasy srl – Startup Innovativa a Vocazione sociale, dichiara: “Sono felice di aver raggiunto assieme al mio team un traguardo così importante e siamo impazienti di iniziare questo percorso con la Fondazione Accenture che ci porterà ad avviare una campagna di Crowdfunding che servirà per finanziare delle mappature di centinaia di attività commerciali e punti di interesse. Siamo consci che questo è un progetto molto ambizioso ma sempre più persone, imprenditori, istituzioni credono in noi e questo ci dà la forza di proseguire con determinazione e rinnovato entusiasmo".

La cerimonia di premiazione, tenutasi il 17 settembre nella suggestiva cornice dell’Auditorium del grattacielo Intesa Sanpaolo a Torino (la sede direzionale della Banca realizzata da Renzo Piano all’insegna dell’innovazione architettonica e della sostenibilità ambientale), ha visto la proclamazione di 4 vincitori (Museo Diffuso dei 5 sensi, Humus Job, Appenninol'Hub e LinkAbili) e l’assegnazione di 5 premi speciali (Willeasy, Molise WOW, NAtworking e HumusJob).

Welfare, che impresa! è un programma promosso da Fondazione Italiana Accenture insieme a Intesa Sanpaolo, Fondazione Snam, Fondazione Bracco, Fondazione con il Sud, Fondazione Peppino Vismara e si avvale del contributo scientifico di AICCON e di Tiresia-Politecnico Milano e Impacton, e da questa edizione anche da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore. Gli incubatori PoliHub, SocialFare, Campania NewSteel, Hubble-Acceleration Program, a|cube e G- Factor anche quest’anno offriranno mentorship ai vincitori. Intesa Sanpaolo è da quest’anno tra i promotori di Welfare Che Impresa!, in continuità con il ruolo ricoperto sino ad ora da UBI Banca, confermando l’attenzione del Gruppo per le nuove forme di economia di impatto e per le più promettenti realtà imprenditoriali che le sviluppano.

Quest’anno sono state 595 le candidature pervenute da tutta Italia di cui 185 ammissibili alla prima fase di selezione. Di queste, il 70% provenienti dalle regioni del Nord e Centro Italia e il 30% dalle regioni del Sud Italia. Premiati in questa quinta edizione i progetti che meglio hanno risposto agli obiettivi del bando, quali la generazione di impatto sociale, la creazione di occupazione, in particolare per le categorie svantaggiate e lo sviluppo di forti reti territoriali.

Willeasy è una startup innovativa a vocazione sociale che sta sviluppando il primo ecosistema digitale dedicato all’accessibilità, la sua piattaforma permette alle persone con esigenze specifiche (dovute a disabilità, età avanzata, allergie/intolleranze alimentari, viaggiatori con animali etc.) di trovare gli eventi e le strutture attrezzate per le loro necessità, come ristoranti, hotel e musei.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori