Atletica 2000 Meeting, edizione da favola: 7 i primati

Nell’ultima gara della riunione friulana il fondista del Burundi scende a un ottimo 13’04’’08. Preceduto il keniano Andrew Alamisi, che con 13’05’’55 firma il miglior tempo mondiale U18 del 2024. Centrati complessivamente sette nuovi primati della rassegna giunto al sua 18esimo atto. Spiccano i nuovi limiti nei 400 maschili di Mweresa (46’’03) e negli 800 femminili di De Lima (2’01’’89)
Redazione

Sono stati i 5000 metri maschili, l’ultima gara in programma, a impreziosire una 18esima edizione da ricordare per l’Atletica 2000 Meeting: sono stati stabiliti infatti ben sette nuovi primati della riunione. Sulla pista di San Vito, sotto una leggera pioggia, l’atleta del Burundi Egide Ntakarutimana ha vinto la prova di fondo con l’eccellente tempo di 13’04’’08, nuovo record dell’evento e per lui personale sfiorato per soli 47 centesimi. Classe 1997, di stanza in Italia e tesserato per l’Atletica Casone Noceto, Ntakarutimana nel 2023 aveva chiuso al 13esimo posto i campionati mondiali di corsa su strada sui 5 km a Riga. Da applausi il secondo classificato, l’under 18 Andrew Alamisi: il keniano è sceso a 13’05’’55 e ha stabilito di gran lunga la miglior prestazione mondiale stagionale di categoria. Il secondo nella lista, James Karuri, anche lui keniano, segue a 13’33’’67. Ha completato sul podio al terzo posto la gara di San Vito Celestin Ndikumana (Atletica Futura Roma), che ha migliorato a sua volta il proprio limite, arrivando a 13’12’’72 (precedente primato di 13’18’’74).

Questo il momento più significativo del meeting, che ha beneficiato dell’ingresso nella serie Challenger del World Athletics Continental Tour. Allestito dall’Atletica 2000 Meeting con la collaborazione della Libertas Sanvitese, l’evento ha infatti registrato altri sei primati. Nuovo limite nei 400 metri maschili, in cui il keniano Boniface Mweresa ha fermato il cronometro a 46’’03, e nei 400 femminili con l’ugandese Shida Leni capace di 53’’42. Doppio primato del meeting anche negli 800: tra le donne l’ha stabilito la brasiliana Flavia Maria De Lima con 2’01’’89, tra gi uomini Zohair Hadar (Avis Barletta) con 1’46’’60 al termine di una prova molto equlibrata. Record nel salto con l’asta con 4,20 per Virginia Scardanzan (Atletica Silca Conegliano) e nel lancio del disco femminile per la nigeriana Ashley Anumba, arrivata nell’occasione a 59,85.

Di buon livello tutte le altre specialità, a partire dai 100 metri piani maschili, in cui si è imposto con 10’’33 il sudafricano Tseba Matsoso (vento nullo). Lo sprinter si è messo alle spalle Marc Brain Louis (Singapore), secondo con 10’’42 e Mlenga Retshidisitswhe (Sudafrica), terzo con 10’’53. Nei 100 femminili Joviale Mbisha (Sudafrica) ha vinto con 11’’89 (+ 0.4 il vento), precedendo Valentina Lucchese, junior della Friulintagli, che ha firmato il personale con 12’’02 (quarto tempo italiano in categoria del 2024). Non ha corso la finale Asha Philip: la britannica, doppio bronzo olimpico nella 4×100 a Rio 2016 e a Tokyo 2021, si è fermata dopo la batteria corsa in 11’’76 (-01. Il vento). I 100 ostacoli femminili hanno parlato ucraino con Nataliia Yurchuk (13’’56, -0.9 il vento), mentre i 110 ostacoli hanno visto primeggiare il croato Lukas Cik (14’’23, -0.6 il vento). Quest’ultimo è arrivato davanti a tutti anche nel salto in lungo con 6,88 (+0.8 il vento). Nei concorsi nel salto in alto maschile Brian Raats (Sudafrica), vice-campione mondiale U20 del 2022, ha vinto con 2,21, sfiorando in tre occasioni il primato personale di 2,27. Giulia De Marchi (Atletica Vicentina) ha invece portato a casa il successo nella gara femminile salendo sino a 1,80. Buon risultato anche nel disco maschile, in cui si è imposto con 57,97 il friulano dell’Aeronautica Militare Enrico Saccomano.

Infine, nelle gare giovanili la copertina se l’è guadagnata il portacolori dell’Atletica 2000 Simone Mariuzzo: nei 600 ragazzi (under 14) si è imposto con 1’32’’21 stabilendo il record regionale di categoria.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia