Home / News / Aziende in difficoltà, dipendenti senza stipendi, contributi e liquidazione

Aziende in difficoltà, dipendenti senza stipendi, contributi e liquidazione

Il grido d'allarme della Uilm che sta seguendo una quarantina di lavoratori che operano in 12 imprese della provincia di Udine

Un fenomeno che sembrava ormai sopito, sta uscendo dal torpore, risvegliando incertezze per il futuro lavorativo: dipendenti di piccole aziende metalmeccaniche che non ricevono lo stipendio da tre o quattro mesi.

A segnalare il fenomeno è l’ufficio vertenze della Uilm di Udine che dall’inizio dell’anno ha ricevuto richieste di aiuto da una quarantina di lavoratori che operano in 12 aziende della provincia.

“Tra ieri sera e oggi – riferisce il segretario della Uilm di Udine Luigi Oddo – ho accolto 10 persone con problematiche analoghe: il mancato recepimento delle retribuzioni da qualche mese e del trattamento di fine rapporto, che accumulato in tanti anni di lavoro raggiunge cifre consistenti. E’ un brutto segnale- continua Oddo – che ci riporta a un recente passato quando diverse aziende fallivano dopo aver lasciato per mesi i dipendenti senza stipendio. In molti casi i lavoratori che da mesi non percepiscono lo stipendio sono costretti  a rassegnare le dimissioni per giusta causa e a cercare di recuperare attraverso gli uffici vertenze, le mensilità arretrate. I tempi tecnici spesso sono lunghi e in molti casi l’iter è farraginoso. A volte è più veloce ottenere la Naspi, un paio di mesi – conclude Oddo- che al massimo raggiunge i mille euro al mese per ridursi progressivamente in un biennio a 600 euro".   

Resta aggiornato con i Tg di Telefriuli. Puoi farlo seguendo la diretta dal tuo telefonino cliccando il tasto LIVE (alle 7.00, 11.30, 12.30, 12.45, 16.30 e 19.00); dalla tv sintonizzati su canale 11, 511 HD del digitale terrestre. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Iscriviti gratis e subito al nostro canale Telegram cliccando qui: https://t.me/telefriuli_it

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori