Banksy, Jago e i migliori artisti Pop d’Italia (GRATIS) a Udine

La street-art e alcuni dei capolavori di arte contemporanea approdano nel cuore del capoluogo friulano. Martedì, aprirà al pubblico una nuova galleria d'arte dedicata interamente alla nuo
Giancarlo Virgilio
loading...

Da Banksy a Tvboy, da Mr.Brainwash a Obey, da Kaws a Andrea Ravo Mattoni. La street-art e alcuni capolavori di arte contemporanea d’Italia e d’Europa approdano nel cuore del capoluogo friulano. Ad esporre la strepitosa selezione underground sarà una nuova galleria d’arte che aprirà i battenti martedì 29 giugno, alle 10, in pieno centro storico, negli spazi dell’ex negozio Vitrum di piazza San Giacomo.

Si chiamerà ‘Pop House Gallery’ e resterà aperta al pubblico almeno fino a fine anno. 130 i pezzi da ammirare. 

Ad inaugurarla sarà un imprenditore-collezionista residente a Udine, grande appassionato di arte, sculture, ma in particolar modo di murales, graffiti e Guerrilla art.

Oltre a tutta la produzione litografica del siciliano Tvboy, la galleria gestirà – in esclusiva per l’Italia – anche le opere di Dimitri Likisass, Paz e ad alcune sculture di D’angelo. Ma non è finita.

La ciliegina sulla torta sarà la presenza di una scultura in marmo realizzata da Jago, ovvero uno dei più noti scultori italiani, considerato da molti il nuovo Michelangelo del XXI secolo.

“L’amicizia personale con questo scultore dalla fama internazionale – ci ha spiegato il (per ora anonimo) espositore – , ha fatto in modo che la ‘Pop House Gallery’ sarà l’unica galleria privata d’Italia ad ospitare una sua opera in marmo “. “Banksy a Udine non si era mai visto – aggiunge il collezionista – Noi, invece, riusciremo ad esporre almeno una sua opera al mese. Invito davvero tutti i friulani e i turisti, da martedì prossimo, ad approfittare di questa grande e unica occasione per immergersi nella nuova grande arte ospitata in città”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia