Bono: «Servono 6mila lavoratori». Di Maio tende la mano a Fincantieri

“Nei prossimi 2-3 anni avremo bisogno di 5-6 mila lavoratori ma non so dove andarli a trovare”. Così Giuseppe Bono, di Fincantieri. Risponde il ministro Di Maio: Siamo pronti con l'Agenzia Nazionale d...
Alessandra Salvatori

Fincantieri necessita di migliaia di lavoratori e non sa dove trovarli. Al grido d’allarme dell’amministratore delegato Giuseppe Bono risponde a distanza il ministro Luigi Di Maio: “Siamo pronti a supportare l’azienda – dice – con l’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive”. Tutto è iniziato alla conferenza organizzativa della Cisl, in corso da ieri a Roma, alla quale partecipano oltre mille delegati e dirigenti della confederazione provenienti da tutta Italia. A prendere la parola oggi è stato anche l’ad di Fincantieri Giuseppe Bono.

“Nei prossimi 2-3 anni avremo bisogno di 5-6 mila lavoratori, ma non so dove andarli a trovare – ha detto all’Eur. Si tratta di carpentieri, saldatori – ha precisato Bono. Abbiamo lavoro per 10 anni, cresciamo ad un ritmo del 10%, ma sembra che i giovani abbiano perso la voglia di lavorare”.

Venuto a conoscenza delle dichiarazioni di Bono, il vicepremier e ministro del lavoro Luigi Di Maio ha colto la palla al balzo. “Siamo pronti con l’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive a dare supporto a Fincantieri nel formare le maestranze di cui ha bisogno – ha affermato. “Le nuove politiche per il lavoro che stiamo costruendo – ha aggiunto Di Maio – andranno proprio nella direzione di colmare il gap tra domanda e offerta di lavoro”.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia