Home / News / Bonus psicologo: il Friuli anticipa il Governo

Bonus psicologo: il Friuli anticipa il Governo

Bonus da 250 euro per 5 sedute a circa mille famiglie

E’ destinato a chi ha un Isee fino a 50mila euro e garantirà ai soggetti che potranno avvalersene un contributo di 600 euro l’anno. E’ questo il bonus psicologo, attivato con il decreto firmato ieri dal Ministro della Salute Roberto Speranza utilizzabile dalle persone in condizione di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica, a causa dell'emergenza pandemica e della conseguente crisi socio-economica. Il beneficio è fruibile per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia presso gli psicologi iscritti all'albo che abbiano aderito all'iniziativa e dovrà essere utilizzato entro 180 giorni dalla data di accoglimento della domanda. Il contributo potrà essere richiesto – dopo trenta giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale – al sito Inps per un periodo non inferiore a 60 giorni, e sarà poi distribuito in base all’ordine di arrivo della domanda, dando priorità ai redditi bassi.

Questa la novità a livello nazionale ma la regione FVG, come già aveva annunciato nel mese di febbraio il presidente dell’Ordine degli Psicologi FVG Roberto Calvani, ha anticipato il Governo mettendo a disposizione nella legge di bilancio 2021 300mila euro per il bonus psicologo a favore dei giovani. Una misura che affianca quella nazionale e che andrà in delibera in giunta ad inizio giugno, in modo da partire già a settembre con il via alle domande. Il bonus psicologo FVG è destinato solo agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e sarà destinato a circa mille famiglie che potranno usufruire di 250 euro ciascuna per 5 sedute di psicoterapia. Per richiedere il bonus regionale, inoltre, non è necessario presentare l’Isee.

Calvani, per dare un’idea dell’importanza di questo intervento regionale, cita alcuni dati:“Tra le conseguenze della Pandemia in Friuli VG si è registrato un aumento del 30% dei disturbi alimentari e un altro +30% di tentativi di suicidi tra gli adolescenti. Non solo: 4 posti su 8 nei reparti di pediatria sono stati occupati da giovani che si tagliavano o prendevano farmaci. Senza contare il drastico aumento dei disturbi del sonno e dell’ansia tra gli studenti. A riprova della grande accelerazione del bisogno che già c’era di sostegno psicologico, necessità che è stata acuita dagli effetti collaterali di lock down e contesto pandemico”

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori