Bordin: più autonomia per le Regioni

Il presidente annuncia l'arrivo dei contributi del Consiglio alle associazioni
Andrea Pierini
loading...

Autonomia, un ruolo – quello del consiglio regionale – che deve tornare centrale e via libera al terzo mandato. Sono tanti i temi che il presidente dell’aula Mauro Bordin, alla prima conferenza da presidente della tredicesima legislatura, ha affrontato con la stampa a partire dalla necessità di maggiore autonomia per le regioni.

In questi otto mesi attività, si è votato a primavera con la riconferma della giunta Fedriga, sono stati approvati 11 leggi di cui 7 proposte dall’esecutivo e 92 riunioni delle commissioni. Sul tema immigrazione dove il vicepresidente del centrosinistra Francesco Russo ha sottolineato come sia vergognosa la situazione del silos, Bordin ha parlato di fenomeno da gestire. Un all’allarme è arriva da Enrico Sbriglia dell’osservatorio regionale antimafia: attenzione che in contesti simili la malavita recluta persone. In arrivo invece nel 2024 una importante novità visto che il Consiglio potrà distribuire direttamente sul territorio contributi tra i 1000 e i 5000 euro ad associazioni, comitati, fondazioni, parrocchie e altri enti privati senza fini di lucro, per promuovere nei modi più diversi il Friuli Venezia Giulia.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia