CAFC SpA: presentato il bilancio di sostenibilità 2022

Generato sul territorio un valore economico di quasi 95 milioni di euro
Alessandra Salvatori
loading...

Adattamento al cambiamento climatico, transizione green ed economia circolare, sicurezza e nuovi modelli organizzativi del lavoro, ma anche miglioramento delle performance nella qualità del servizio. Sono alcune delle sfide intraprese nel 2022 da Cafc, su cui ha puntato l’attenzione il presidente Salvatore Benigno, in occasione della presentazione del bilancio di sostenibilità, nella sede di viale Palmanova a Udine.

Nel 2022 il valore economico generato sul territorio da Cafc è stato pari a 94,9 milioni di euro, di cui il 75% è stato redistribuito ai principali stakeholder. Sono stati realizzati investimenti per 31,2 milioni di euro e Cafc è stata ammessa, insieme alla rete di gestori della Regione, a diversi progetti finanziati attraverso il Pnrr, tra cui lo Smart Water Management, con focus sulla digitalizzazione e la riduzione delle perdite nel sistema di distribuzione.

Tra le innovazioni perseguite, il bilancio di sostenibilità indica il Masterplan Acquedotti e la redazione di un piano di resilienza e rapporto ambientale. Nel 2022, inoltre, la totalità dell’energia acquistata è proveniente da fonti rinnovabili.

Cafc conta 254 dipendenti, di cui circa il 27% donne. Il 97% dei lavoratori ha un contratto a tempo indeterminato. Nel 2022 sono state effettuate 19 assunzioni e sono state erogate 4.377 ore di formazione.

Lo scorso anno è stato caratterizzato anche da progetti didattici di sensibilizzazione alla sostenibilità ambientale e all’uso consapevole della risorsa idrica, con 210 laboratori, 3.5550 studenti e 50 comuni coinvolti.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia