Case ancora scoperchiate dopo 21 giorni, “Si sono dimenticati di noi”

I danni aumentano all'interno di un condominio colpito dal maltempo del 13 luglio scorso. La testimonianza di uno sfollato di Torviscosa
Redazione

Abitazioni invase dall’acqua, soffitti crollati, mobilio distrutto. E’ la situazione in cui si trovano gli appartamenti del condominio Molini Pila a Torviscosa, scoperchiato dalla tromba d’aria la notte del 13 luglio. A raccontarla è uno degli abitanti del condominio, sfollati da quella notte. “Sono ormai passate 3 settimane – spiega l’uomo – ma dopo tante parole e promesse, non è stato fatto ancora nulla di concreto. Ci chiediamo – continua – come mai tutti si sono dimenticati di noi”. “Non ci è stato dato un aiuto dalle istituzioni – lamenta – nemmeno per lo sgombero dagli appartamenti… nemmeno le scatole di cartone per riporre il contenuto dei mobili o un furgone per portarli via”, conclude.

La lettera

Vi scrivo per segnalarvi la situazione critica che stiamo vivendo noi sfollati di Torviscosa del condominio Molini Pila, scoperchiato dalla tromba d’aria la notte del 13 luglio scorso (del quale vi siete occupati anche Voi con alcuni servizi). Sono ormai passate 3 settimane, ma dopo tante parole e promesse, non è stato fatto ancora nulla di concreto, il tetto non è stato messo in sicurezza e non sono stati messi i teli o altra copertura provvisoria.

Con le piogge intense di queste ultime settimane è entrata moltissima acqua che ha fatto crollare in parte i soffitti degli appartamenti al terzo piano distruggendo tutto, mobili compresi, e danneggiato pesantemente anche quelli ai piani inferiori, fino al piano terra. Soffitti con crepe, pavimenti, porte, battiscopa sollevati, impianti elettrici fuori uso, un notevole aggravamento dei danni che era in parte evitabile. Vedendo il video sugli aiuti alla popolazione di Mortegliano (del tutto dovuti e leciti) mi chiedo come mai tutti si sono dimenticati di noi, nonostante appena successo il fatto le istituzioni comunali e regionali (Riccardi compreso) fossero tutte li a rilasciare interviste e a fare sopralluoghi dall’alto con l’elicottero…

Non ci è stato dato un aiuto da parte di nessuna istituzione nemmeno per lo sgombero di quanto possibile dagli appartamenti… nemmeno le scatole di cartone per riporre il contenuto dei mobili o un furgone per portarli via.

Sperando che ci sia qualche positivo sviluppo a breve, Vi ringrazio per l’attenzione e resto a disposizione per tutto ciò che riguarda la nostra situazione.

Cordiali saluti

Lettera firmata

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia