“Passaggio epocale”, ufficializzato il Cda di Autostrade Alto Adriatico

Il nuovo Consiglio di amministrazione si è riunito per la ratifica dei componenti. Si chiude quindi il passaggio da Autovie Venete alla nuova società concessionaria.
Andrea Pierini
loading...

Un passaggio epocale per il potenziamento di una rete viaria strategica per il Paese e per l’intera Europa. Questo il commento di Barbara Zilli, assessore regionale alle Finanze al termine dell’assembla di Autostrade Alto Adriatico che ha approvato il nuovo Cda della società formato da cinque componenti. 

“Le decisioni prese oggi dall’assemblea di Autostrade Alto Adriatico – ha affermato l’assessore alle Finanze Barbara Zilli – rappresentano un passaggio epocale per il potenziamento di una rete viaria strategica per il Paese e per l’intera Europa. Un risultato eccezionale, ottenuto grazie alla competenza e all’impegno degli amministratori e dei professionisti della newco cui va il nostro ringraziamento, a partire dalla presidente uscente Anna Di Pasquale. Anche attraverso questa operazione stiamo portando avanti un lavoro di rafforzamento del Friuli Venezia Giulia e del Veneto sullo scacchiere internazionale”.

Nel Cda, oltre al presidente Domenico Gabriele Angiolino Fava e al vicepresidente Tiziano Bembo – già vicepresidente di Autovie Venete -, ci sono i consiglieri Valentina Graberi, Zorro Grattoni ed Elena Buson Nicolodi. La società è per il 90,5% della Regione Fvg e per il 9,5% della Regione Veneto e gestisce i tratti autostradali A4 (Venezia-Trieste), A23 (Palmanova-Udine Sud), A28 (Portogruaro-Conegliano) e A34 (Villesse-Gorizia).

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia