Chiarezza sulla responsabilità, Protezione Civile di nuovo all’opera

La Camera ha approvato un emendamento che fa chiarezza sulle loro responsabilità in servizio, sgravandoli da alcuni rischi penali
Daniele Micheluz
loading...

I volontari della Protezione Civile possono continuare a operare senza il timore di incorrere in sanzioni penali in caso di infortuni. La norma che lo mette nero su bianco è stata approvata dalla Camera ed è entrata in vigore a inizio settimana. I volontari del Friuli Venezia Giulia un mese fa si erano di fatto autosospesi dopo la sanzione penale inflitte al coordinatore comunale di Preone in seguito all’incidente mortale avvenuto lo scorso luglio a Verzegnis, costato la vita a Giuseppe De Paoli, travolto da un albero. Decisivo l’intervento dei ministri Luca Ciriani e Nello Musumeci, con un emendamento ad hoc che ha fatto chiarezza

I coordinatori dunque non sono più equiparabili a datori di lavoro e tutto il sistema della Protezione civile regionale può serenamente rimettersi al servizio della comunità .

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia