Cimolai: no alla Newco, verso la ricapitalizzazione

Redazione

La Cimolai andrà avanti “in continuità diretta, senza più la creazione di una newco” con un piano che “si fonda anche su un importante apporto di capitale da parte della holding ingegnere Luigi Cimolai”.

Il gruppo – riferisce una nota dell’azienda – ha depositato al Tribunale di Trieste un’integrazione della propria proposta di concordato preventivo originariamente presentata nel febbraio scorso con cui vuole garantire la continuità operativa dell’azienda.

Sarà questo apporto di capitale a garantire – spiega l’azienda “la solidità del relativo piano industriale e finanziario per il periodo 2023-2029”.

I creditori saranno chiamati a esprimere il loro consenso sulla proposta di concordato a partire dal 20 luglio fino al 10 agosto, con “l’auspicio che si possa pervenire all’omologa definitiva della proposta concordataria al più tardi entro la fine del corrente anno”.

In campo, ricorda Cimolai, ci sono “interventi mirati a consolidare la posizione della società nel mercato, migliorare la sua efficienza operativa e finanziaria, promuovere lo sviluppo sostenibile e salvaguardare i livelli occupazionali e, non ultimo, garantire la migliore soddisfazione dei propri creditori”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia