Dal cipresso bruciato una scultura per abbellire il Parco della Rimembranza

Il legno è stato ricavato da una delle due conifere incendiate da due adolescenti il 9 settembre del 2021
Giancarlo Virgilio

Un nuovo monumento è stato posizionato nel parco della Rimembranza di Monfalcone. Rappresenta una grande ancóra legata ad una catena su cui troneggia un falcone in volo. L’opera è stata realizzata scolpendo uno dei tronchi meno danneggiati dall’incendio del 9 settembre del 2021, che bruciò 5 cipressi e 3 palme la sera.
Ad appiccare il rogo furono due adolescenti, poi identificati dalla Polizia di Stato grazie alle immagini registrate dal sistema di video sorveglianza. Ieri, a due anni di distanza, l’opera realizzata dallo scultore Davide Tramontin, è stata collocata all’ingresso del parco, a ridosso della rotonda della Marcelliana, dove originariamente sorgeva una delle conifere arse. La scultura rappresenta il lavoro e i sacrifici dei monfalconesi e va ad aggiungersi alla panchina che lo stesso artista aveva realizzato sfruttando agli altri tronchi danneggiati. “Anche da un avvenimento avverso – ha affermato il sindaco Cisint – si può creare qualcosa di utile e piacevole per la comunità”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia