Home / News / Coltan a Trieste per creare nuova industria di microchip

Coltan a Trieste per creare nuova industria di microchip

La rivelazione di un legale triestino sul materiale spedito dal Venezuela, ora oggetto di un'inchiesta della Procura di Trieste

"L'arrivo del primo carico di coltan a Trieste era la base per l'insediamento di un'industria per la produzione di microchip nella nuova area del porto franco di Trieste adiacente alla Wartsila". Questa la dichiarazione dell'avvocato triestino Federico Pastor intervenuto ad una trasmissione di Telequattro.

Il referente è un imprenditore venezuelano che ora vive aTrieste. Già un anno fa si era mosso affinché l'attività imprenditoriale fosse svolta proprio nel capoluogo giuliano. “Ne ho parlato con il sindaco Dipiazza che ha capito subito l'importante valenza dell'operazione – ha spiegato l'avvocato-. Dopo un anno il prodotto è arrivato ed ora ci troviamo di fronte a questa indagine della Procura sulla quale io non ho niente da dire e spero che tutto si risolverà".

Resta aggiornato con i Tg di Telefriuli. Puoi farlo seguendo la diretta dal tuo telefonino cliccando il tasto LIVE (alle 7.00, 11.30, 12.30, 12.45, 16.30 e 19.00); dalla tv sintonizzati su canale 11, 511 HD del digitale terrestre. 

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Iscriviti gratis e subito al nostro canale Telegram cliccando qui: https://t.me/telefriuli_it

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori