Confini chiusi, provvedimento di 10 giorni ma prorogabile. Sap: personale insufficiente 

A Fernetti era presente la polizia di frontiera con l’esercito.
Andrea Pierini
loading...

Pochi minuti prima della 14 gli operai dell’Anas hanno completato la deviazione che sul confine di Fernetti sancisce la chiusura dei valichi con la Slovenia come previsto dal governo Meloni. La prima auto ad essere controllata è stata una station wagon targata svizzera. La scelta della sospensione di Schengen è stata stabilita a seguito della segnalazione degli 007 di possibili infiltrazioni terroristiche nella rotta balcanica. La chiusura dei valichi è stata disposta per 10 giorni, ma è scontata una proroga che potrà arrivare al massimo a 6 mesi. La protezione civile, come conferma l’assessore regionale Riccardi Riccardi, fornirà supporto logistico, con fornitura di torri faro, tende, moduli abitativi e con radio per la telecomunicazione nelle zone non coperte dalla telefonia. Sul fronte del personale invece il Sindacato autonomo di polizia non nasconde alcune perplessità.

La sospensione si traduce in una presenza fissa delle forze dell’ordine che al momento però è garantita solo nei valichi principali come testimoniano queste immagini girate alle 14.30 al confine secondario di Monrupino dove al momento non erano presenti le forze dell’ordine.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia