Controlli contro l’alta velocità: conducenti si fermano per complimentarsi

Attività di prevenzione della Polizia di Stato lungo SP 1 Verzegnis Sella Chianzutan
Redazione

La Polizia di Stato nella giornata di sabato 7 ottobre hanno effettuato un altro servizio di controllo lungo la strada provinciale SP 1 Verzegnis Sella Chianzutan nota per essere percorsa ad alta velocità da motociclisti in cerca di emozioni forti, quando invece andrebbe percorsa con grande attenzione e rispettando i limiti di velocità per la pericolosità della stessa.

Infatti, questa tratta stradale è caratterizzata da un piano altimetrico irregolare con tornanti e curve a corto raggio a visuale ridotta, con scarsa presenza di banchine a margine della carreggiata, caratteristiche che la rendono particolarmente insidiosa.  Per questo motivo non mancano gli incidenti e, di recente, ne è avvenuto anche uno mortale.

Fortunatamente però, l’attività di prevenzione della Polizia di Stato ha dato buon esito visto che, nonostante i numerosi controlli, non sono state rilevate infrazioni al Codice della Strada. Sono stati infatti controllati oltre 20 veicoli, in prevalenza centauri che tuttavia non avevano commesso violazioni.

Di rilievo però che le persone controllate, per lo più appartenenti alla comunità locale, verosimilmente consapevoli del pericolo della strada, hanno apprezzato molto l’attività di controllo e prevenzione tanto che molti di loro, durante i controlli hanno espresso ringraziamenti per il servizio svolto segno che la sicurezza di questa strada sta a cuore a chi la percorre.

Addirittura alcuni automobilisti si sono fermati spontaneamente proprio per formulare il proprio apprezzamento ai poliziotti impegnati nei controlli.

Visto il positivo risultato ed il gradimento della comunità questi controlli verranno ripetuti al fine di tutelare sempre la sicurezza della collettività sulla famosa strada.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia