Controlli in un ristorante: trovato un dipendente in nero e pesce di provenienza ignota

Controlli dei Carabinieri in un noto locale del capoluogo regionale. Sanzioni per oltre 7.000 euro
Redazione

Ieri sera, i Carabinieri della Compagnia di Trieste, con il supporto del personale specializzato del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Udine e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trieste, hanno eseguito un controllo in una pizzeria ristorante della zona del Palazzo del Tergesteo.

Le verifiche hanno riguardato gli aspetti della sicurezza alimentare e l’impiego dei lavoratori e hanno fatto emergere diverse irregolarità. In particolare, il personale del N.A.S. ha posto sotto sequestro circa 80 chili di alimenti, tra cozze, vongole, tonno e prosciutto, per i quali non erano rispettate le prescrizioni in ordine alla tracciabilità. Sono inoltre state rilevate carenze a livello igienico e irregolarità relative alle attestazioni previste per gli operatori del settore alimentare, che erano mancanti o scadute. Per tali violazioni sono state comminate sanzioni per circa 3.500 euro.

Il personale del N.A.S. ha inoltre attivato l’Azienda Sanitaria per la valutazione delle carenze strutturali riscontrate: per quanto riguarda i controlli sul personale impiegato a vario titolo presso il locale, il N.I.L. ha accertato la presenza di un lavoratore irregolare, elevando una sanzione di 3.600 euro. È al vaglio, sotto il profilo penale, l’assunzione di un lavoratore straniero irregolare sul territorio nazionale, circostanza per la quale sarà informata la Procura della Repubblica di Trieste.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia