Fanno il pieno senza pagare al furgone appena rubato: presi lungo la A23

Per tentare la fuga il conducente ha abbandonato il veicolo ancora in corsa. Era ubriaco, con un tasso 4 volte il limite consentito, e senza patente
Redazione
ubriaco e a bordo di furgone rubato a villacco, super lavoro per la polizia stradale.

Scene da film martedì sera, lungo la A23, a causa di una coppia alla ‘Bonnie e Clyde’ a bordo di un furgone risultato rubato poche ore prima.  

Dopo aver fatto rifornimento nella stazione di servizio di Campiolo, i due si sono rimessi in viaggio senza pagare. L’allarme partito dalla stazione di rifornimento ha però subito messo in azione una pattuglia della Polstrada, presente lungo l’asse autostradale. Gli agenti, notando un veicolo in moto con lo sportellino del vano carburante ancora aperto, hanno quindi iniziato ad inseguire il mezzo sospetto, che alla vista degli agenti ha tentato la fuga entrando nell’ Area di Servizio Ledra ovest.

Nel maldestro tentativo di seminare la Polizia, sotto gli occhi stupefatti dei conducenti presenti nell’area di sosta, i due hanno abbandonato il veicolo mentre era ancora in corsa, che è andato poi a schiantarsi contro un camion parcheggiato.

Nonostante la fuga a piedi, l’uomo e la complice sono stati bloccati dopo pochi secondi. Si tratta di una coppia della Repubblica Ceca, sprovvista di qualsivoglia documento. L’uomo è risultato essere sprovvisto di patente e con un tasso alcolemico quattro volte superiore al consentito.

I successivi accertamenti hanno inoltre permesso di verificare come lo stesso furgone fosse stato rubato nella medesima serata nelle vicinanze di Villacco, in Austria.

Oltre al sequestro del mezzo, i due cittadini stranieri sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la denuncia a piede libero per i reati di ricettazione, furto aggravato resistenza a pubblico ufficiale e guida in stato di ebbrezza alcolica.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia