Home / News / Due cornacchie lo prendono di mira: uomo ferito alla testa a Udine

Due cornacchie lo prendono di mira: uomo ferito alla testa a Udine

Prima le gracchiate d'avvertimento, poi la discesa in picchiata. Cittadino aggredito in centro città

Prima le gracchiate d'avvertimento, poi la discesa in picchiata. Un’aggressione dall'alto è stata condotta ieri pomeriggio ai danni di un cittadino udinese da un paio di cornacchie. L’attacco si è verificato in pieno centro, in via Porta, mentre l’ignaro passante tentava di attraversare la stradina che collega via Treppo a piazza Primo Maggio.

A raccontare l'episodio è stata la stessa vittima dell'agguato, che sulla pagina 'Sei di Udine se... ' si è sfogata mettendo in guardia i passanti e i genitori.

"Camminavo tranquillo e li sentivo gracchiare in alto", ha confidato l'uomo. "Poi, mi hanno ferito alla testa. Se non correvo via, avrebbero continuato a beccarmi". La vittima suppone che gli esemplari che hanno condotto l'attacco siano gli stessi uccelli che nidificano solitamente sugli alberi della vicina via Cairoli. "In questo periodo sono molto agitati e aggressivi - ha proseguito -, non è la prima volta che mi vengono contro ma è la prima che mi graffiano. Può essere pericoloso per bambini, anziani o chi va in bicicletta".

Una situazione simile l'avevamo documentata a maggio dello scorso anno, a Rualis di Cividale. 

Il periodo del ciclo produttivo, evidentemente, favorisce l'aggressività degli uccelli adulti che tendono a difendere le uova o i pulcini. Nella stessa zona di Udine, inoltre, fattore non secondario per la quiete della specie, sono presenti anche alcuni operai, all'opera per la sistemazione dei marciapiedi di via Giuseppe Verdi e di via Treppo.

Immagine d'archivio

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori