Corsa dei carri infuocati a Tarcento tra krampus e grida / VINCE SEDILIS

Grande successo per la tradizionale corsa delle borgate nel centro di Tarcento. Ad aggiudicarsi il Palio dell'Epifania 2020 sono stati i ragazzi di Sedilis
Paola Treppo
loading...

È la frazione di Sedilis ad aggiudicarsi il Palio della Corsa dei carri infuocati 2020 dell’Epifania Tarcentina. I giovani di Sedilis hanno dato filo da torcere alle altre borgate e si sono portati a casa la vittoria, tra applausi e le grida dei krampus.

Splendido e pauroso come sempre, infatti, lo spettacolo dei krampus che, anche quest’anno, sono stati ospiti della “Città dell’Acqua del Fuoco”.

Festa grande nella Perla del Friuli dopo il Premio Epifania di ieri sera, presentato dal giornalista di Telefriuli, Daniele Paroni. Eccezionale il lavoro dei volontari della Proloco di Tarcento, dell’amministrazione comunale, retta dal sindaco Mauro Steccati, e di tutti gli operai comunali che hanno prestato la loro opera insieme ai Volontari di Protezione Civile. 

Una festa che vede coinvolta all’intera comunità, dai più piccoli ai nonni.

Domani grande attesa per il vaticinio del Vecchio Venerando, al secolo Giordano Marsiglio, l’uomo che “legge la natura”. Il Pignarûl Grant di coia sarà incendiato alle 19 (grazie al fondamentale lavoro degli alpini) e saranno comunicati gli auspici per il nuovo anno, grazie al “Vieli” che leggerà il fumo, le faville e le fiamme. 

Telefriuli si collega in diretta per aggiornarvi in tempo reale su tutte le novità che ci aspettano per il 2020. Domani ci colleghiamo in diretta anche all’ora di pranzo con la trasmissione “A voi la linea”. E una diretta speciale dal centro di Tarcento. 

Per seguire comodamente da casa vostra le manifestazioni potete cliccare sul tasto live di questo sito oppure, dal piccolo schermo, sintonizzatevi sul canale 11 o 511 HD. 

Buona Epifania a tutti dallo staff di Telefriuli.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia