Crack banche venete, indennizzi più rapidi per i risparmiatori traditi

Consumatori attivi festeggia. Passato l'emendamento del Movimento Cinque Stelle al Decreto Rilancio
Silvia De Michielis

Buone notizie per i risparmiatori traditi dalle banche che hanno presentato domanda per il Fondo di indennizzo. “E’ passato l’emendamento presentato dal Movimento5Stelle al decreto rilancio che punta alla semplificazione dei controlli richieste di rimborso”, conferma Barbara Puschiasis, presidente di Consumatori Attivi.

“I tempi per il pagamento, dunque, si accorciano e questa è una gran bella notizia, merito del grande lavoro fatto dalla nostra associazione, assieme a tutte quelle che da sempre sono impegnate sul fronte delle banche venete. Grazie anche al sottosegretario al Ministero dell’economia Alessio Villarosa e ai funzionari della Consap impegnati sul tema”, prosegue Puschiasis.

“Continueremo a chiedere a gran voce anche l’apertura di una breve finestra temporale per chi a oggi, non per sua colpa, è rimasto fuori dalla possibilità di presentare le domande al Fondo, alla sola condizione, però, che questo non porti a un allungamento anche di un solo giorno, dei tempi per iniziare a pagare gli indennizzi”, conclude la presidente di Consumatori Attivi.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia