Dal cantiere dell’ex Dormisch 120 botti in acciaio dove veniva preparata la birra

Tanti cittadini si sono fermati in questi giorni a guardare il cantiere dell'ex Birreria Dormisch, attirati e incuriositi dalle 120 botti in acciaio un tempo utilizzate per preparare la birra, in part...
Hubert Londero

Tanti cittadini si sono fermati in questi giorni a guardare il cantiere dell’ex Birreria Dormisch, attirati e incuriositi dalle 120 botti in acciaio un tempo utilizzate per preparare la birra, in parte ancora integre, estratte durante gli scavi dell’antica fabbrica udinese. Gli enormi contenitori si trovavano nei due piani interrati dell’ex sito produttivo tra viale Bassi e via Micesio, rimasto attivo fino al 1988 e colpito 11 anni dopo da un grande incendio che devastò buona parte della struttura.

Su quest’area sorgerà Corte Porta Villalta, progetto da 25 milioni di euro finanziato dalla Danieli di Buttrio, dove troveranno spazio la nuova sede dell’Its Malignani, oltre a un’ampia zona di ristorazione e di ritrovo.

“Il nostro obiettivo – spiega l’ingegner Simone Franco, responsabile del cantiere – è di terminare la demolizione dell’ex birreria entro Capodanno”. Al momento oltre la metà della demolizione è stata completata grazie all’eliminazione del 50% dei due piani superiori e del 30% dei due piani interrati dell’antica fabbrica. “A gennaio – conclude Franco – contiamo di poter iniziare l’approntamento del cantiere per la costruzione della nuova struttura”.

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia