Deceduti 6 anziani: 3 nella casa di riposo di Lovaria, 3 in quella di San Giorgio di Nogaro

Tristi gli aggiornamenti sul coronavirus in regione. Le parole del sindaco di Pradamano, Enrico Mossenta, e del primo cittadino d
Giancarlo Virgilio
loading...

Tristi gli aggiornamenti sul coronavirus in regione. In attesa del bolletino odierno, poco dopo le 12 di oggi è giunta la notizia di alcuni decessi. 

La situazione a Pradamano

Il virus ha creato le prime vittime all’interno della casa di riposo Emilia Muner de Giudici di Lovaria. Tre anziani, contagiati dal Covid-19, sono deceduti questa mattina. Due si trovavano ricoverati in ospedale a Udine, una terza persona è morta nella Residenza Protetta per Anziani. Tutti gli operatori saniatri che lavorano all’interno della struttura sono stati sottoposti ai tamponi; quattro quelli risultati positivi. Il triste aggiornamento ci è arrivato direttamente per voce del sindaco di Pradamano, Enrico Mossenta. IL VIDEO

La situazione a San Giorgio di Nogaro

Come a Lovaria, non sono felici nemmeno le notizie in arrivo dalla Bassa Friulana, dove altri tre anziani ospiti della casa di Riposo di San Giorgio di Nogaro Chiabà sono deceduti in mattinata. Due si trovavano ricoverati in ospedale, una persona è morta nella residenza. La conferma ci è arrivata dal primo cittadino Roberto Mattiussi che ci conferma come la situazione all’interno della casa di riposo è sotto controllo. “È stato istituito un nucleo per gli 8 ospiti contagiati, costantemente seguiti da cinque OSS volontari – ha spiegato il sindaco- Sono 9 gli operatori contagiati dall’inizio dell’infezione, uno, invece, risulta guarito. È chiaro che con 151 ospiti, in parte con diverse patologie – prosegue Mattiussi-, la struttura non è di facile gestione, per questo ringrazio il direttore generale dott.ssa Tiziana Bonardi, la coordinatrice dott.sa Carla Paparotto, tutto il personale e i dottori Bigotto e Facca dell’azienda sanitaria che prestano la loro preziosa assistenza”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia