Delusione bianconera: esplode la rabbia dei tifosi. Cioffi verso l’esonero

Questa mattina, all'esterno del 'Friuli' nuovo striscione. Oggi potrebbe arrivare l'annuncio
Monica Tosolini

Giornata rovente a Udine, sul fronte sportivo, dopo la sconfitta della squadra bianconera nello scontro salvezza con l’Hellas Verona di ieri sera. Potrebbe arrivare a ore l’ufficialità dell’esonero di Gabriele Cioffi. Sarebbe il secondo a saltare in questa stagione dopo l’addio ad Andrea Sottil lo scorso 25 ottobre.

Per Cioffi potrebbe risultare fatale la sconfitta al 93°, l’ennesima arrivata nei minuti di recupero, costati finora 18 punti. Un bottino perso che relega la squadra al quartultimo posto in classifica, con il rischio oggi di vedersi scavalcare anche da Sassuolo e Frosinone.

Urge la scossa e la società, per darla, sta valutando i nomi disponibili sul mercato. C’è sempre Leonardo Semplici, ma in pole ci sono Fabio Canavaro e l’ex Andrea Stramaccioni, che ha guidato l’Udinese nella stagione 2014/15, la prima del dopo Guidolin. Altra novità, il possibile ritorno nello staff a disposizione dell’allenatore di Giampiero Pinzi, grande ex rimasto nel cuore dei tifosi per l’attaccamento alla maglia sempre dimostrato in campo.

Amarezza, delusione, tanta rabbia nei tifosi bianconeri che questa mattina, all’esterno dello stadio ‘Friuli’, dove fino a ieri campeggiava ancora lo striscione ‘Tutti a Verona’, hanno esposto un messaggio di contestazione molto pesante all’indirizzo della squadra. Il tutto, mentre la società è all’opera in vista di un nuovo ribaltone in panchina.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia