Home / News / Diffonde immagini intime di una donna su WhatsApp: denunciato

Diffonde immagini intime di una donna su WhatsApp: denunciato

Vittima una giovane goriziana ripresa a sua insaputa. Il video era poi rimbalzato sui social

Le immagini di alcuni momenti intimi di una donna ripresa di nascosto di notte sono state spammate su WhatsApp contro la sua volontà. Per questo motivo la Polizia Postale e delle Comunicazioni di Gorizia, con il coordinamento del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Udine, ha individuato, perquisito e denunciato l’autore del reato di revenge porn commesso ai danni diella giovane goriziana.

Con grande astuzia il 27enne era riuscito a riprendere per alcuni istanti la ragazza in un frangente privato, senza il suo consenso, diffondendo immediatamente il video su un gruppo con numerosi utenti. Le stesse riprese sono state poi inoltrate su diversi gruppi social, aumentando così a dismisura il danno di immagione della ragazzam poi contattata e avvisata da un’amica.

La tempestività della denuncia sporta dalla ragazza ha permesso alla Polizia Postale di ricostruire l’accaduto, individuare l’autore ed effettuare una perquisizione informatica a carico dell’uomo. E' statp così sequestrato il telefono cellulare dell’indagato che, mediante complesse strumentazioni informatiche, ha consentito agli investigatori cibernetici di rinvenire il video incriminato, custodito nella memoria.

In Italia vi sono moltissime vittime di diffusione non consensuale di materiale intimo, comunemente conosciuto come revenge porn ed i dati in crescita delle denunce rappresentano solo la punta dell’iceberg. 

La Polizia Postale consiglia alle vittime di questo odioso reato di reagire, denunciando il tutto alle forze dell’ordine con la maggiore tempestività possibile.

Inoltre anche il ruolo degli spettatori è fondamentale. A loro consigliamo di essere attivi e di non condividere e diffondere foto o video che potrebbero essere il frutto di revenge porn, diventando così complici degli autori e rischiando di entrare, a volte senza la consapevolezza necessaria, all’interno di un fascicolo d’indagine.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati
Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori