Digestore Net, archiviata la posizione di Agostino Maio

Era indagato per corruzione. L'ex vicesindaco di Udine: "Primo passo verso una nuova multiutility friulana"
Hubert Londero
loading...

Il biodigestore Net in via Gonars è un primo passo per la nascita di una multiutility friulana. A dirlo è Agostino Maio, ex vicesindaco di Udine ed ex capo di gabinetto della Giunta Serracchiani, il cui nome era emerso da un’indagine della Guardia di Finanza proprio sulla gara per realizzare la struttura da 33 milioni di euro, che sarà completata nei prossimi mesi. Indagato per l’ipotesi di reato di corruzione, la sua posizione è stata archiviata nei giorni scorsi.
Maio si era speso per la realizzazione dell’impianto anche per i vantaggi anche ambientali del nuovo digestore.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia