Dipendente infedele ruba cibo nel minimarket in cui lavora

Carabinieri
Paola Treppo

Furto aggravato all’interno di un esercizio commerciale. Questa è l’ipotesi di reato di cui dovrà rispondere una donna di mezza età della Val Resia, denunciata dai Carabinieri della Stazione di Moggio Udinese.

L’attività prende avvio a seguito dalla denuncia sporta dal responsabile di un minimarket della Valle che aveva notato alcuni ammanchi di prodotti alimentari, negli ultimi due mesi.

L’indagine dei Carabinieri, condotta col supporto del Nucleo Operativo e Radiomobile di Tarvisio, ha permesso di stabilire che a fare sparire il cibo era la dipendente. Quest’ultima aveva occultato gli alimenti all’interno della propria borsa e aveva poi nascosto il tutto nella propria autovettura, in attesa di terminare il turno di lavoro.

Si tratta di una commessa dipendente della stessa attività commerciale che, per non farsi scoprire, aveva in più occasioni sottratto dagli scaffali modeste quantità di alimenti, portandoli sistematicamente all’esterno dell’esercizio e nascondendoli nel bagagliaio della propria autovettura.

Alla luce di quanto è emerso, qualche giorno fa è scattato un controllo mirato da parte dei Carabinieri, che hanno rinvenuto la refurtiva sottratta in quella giornata.

I complessivi ammanchi attribuiti alla dipendente ammonterebbero a qualche centinaia di euro. Per la donna è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Udine. La refurtiva recuperata è stata restituita al negozio.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia