«Direttore Anestesia e rianimazione senza vaccino è messaggio terribile»

Il segretario regionale Pd Fvg, Cristiano Shaurli chiede di sciogliere i dubbi sull'interruzione del concorso Sores
Redazione

“Interrompere un concorso è possibile, ma alla base di una simile decisione servono motivazioni forti, trasparenti e incontrovertibili: non ci pare basti un comando, né disponibilità personali e curriculum, doti che nessuno mette in dubbio nel caso di De Monte ma che ovviamente potrebbero avere altre figure a partire dai candidati al concorso. Ogni dubbio sarà sciolto da chi di competenza. E vogliamo anche credere che il futuro ci regalerà la certezza della vaccinazione del direttore del dipartimento di Anestesia e rianimazione: perché è terribile il messaggio dato ai cittadini, gli stessi a cui giustamente chiediamo di vaccinarsi e magari ci permettiamo anche di criticare per dubbi e paure”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, in merito alla sospensione della procedura concorsuale per la nuova guida della Sala operativa regionale dell’Emergenza sanitaria e alle insistenti voci sulla mancata vaccinazione di Amato De Monte, indicato in quel ruolo.
Per il segretario dem “è assurdo che l’assessore Riccardi proclami che la vaccinazione del personale sanitario è imprescindibile, stigmatizzi i sanitari non ancora vaccinati e, contemporaneamente e come nulla fosse, assicuri che prima o poi si vaccinerà anche il… direttore di anestesia e rianimazione!”
“La futura guida della Sores – puntualizza Shaurli – avrebbe dovuto essere vaccinato da mesi, proprio in base alle priorità assegnate al personale sanitario. Inaccettabile anche che il direttore di Arcs ci racconti che De Monte ‘aspetta un nuovo vaccino’. Che messaggio diamo ai cittadini di questa Regione? Che si può aspettare o magari scegliere un vaccino a piacere? Magari uno più rassicurante di altri o monodose?”.
“Chi ha ruoli apicali in politica come in sanità – aggiunge Shaurli – ha il compito e il dovere di essere d’esempio altrimenti non si è credibili e non si può chiedere quel senso di responsabilità ai cittadini che lo stesso Riccardi richiama. Personalmente non vedo l’ora che arrivi martedì per ricevere la mia prima dose di vaccino, nei tempi previsti dalla mia fascia di età ,non ho idea di quale sia la ‘marca’ ma rimango convinto che – conclude – sia l’unico modo per ripartire, dimostrando senso di responsabilità per se stessi e soprattutto verso la nostra comunità”.

Moretti (Pd): su Sores responsabilità politica precisa

“La decisione da parte di Arcs di procedere alla sospensione del concorso già indetto e alla nomina diretta per la direzione della Sores, peraltro part-time, costituisce un’anomalia che, oltre a lasciare interdetti, alimenta un clima di sospetti e apre a tutte le interpretazioni possibili. Dietro questa vicenda, nella quale il curriculum e la professionalità di De Monte non sono in discussione, c’è una precisa e ineludibile responsabilità politica”. Lo afferma in una nota il capogruppo del Pd nel Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Diego Moretti, commentando la nomina diretta di Amato De Monte.

“Fa riflettere – aggiunge l’esponente dem – il fatto che si affidi la guida della Sores a chi la potrà seguire solo per due giorni alla settimana. Anche perché l’assessore Riccardi, nella scorsa legislatura, da capogruppo di FI aveva avanzato feroci critiche alla scelta di costituire la centrale unica e la Sores. Ora, non solo non si è toccata l’organizzazione di questa struttura, come promesso a inizio legislatura, ma la si vuole gestire con un direttore a tempo parziale”. “È inoltre inaccettabile – prosegue Moretti – il fatto che un apprezzato professionista non si sia ancora vaccinato: ciò fa venir meno la fiducia verso il sistema sanitario nel suo insieme. La vaccinazione è l’unica strada vera per uscire dalla pandemia, ed è inutile lamentarsi per la scarsa risposta alla campagna vaccinale in Fvg, soprattutto in determinate fasce d’età, se poi l’esempio non viene da chi opera in prima linea contro il virus”.

“Come può ricoprire un incarico così delicato un professionista che non si è vaccinato, peraltro direttore del dipartimento di Anestesia e Rianimazione di Asufc? Qualcuno, ai vertici politici sanitari e aziendali, pensa di intervenire? Adesso – conclude la nota del Partito Democratico – sono chiari i motivi del no alla commissione speciale sul Covid richiesta dall’Opposizione e anche le prese di posizione nelle recenti audizioni sui posti letto nelle terapie intensive”.

Liguori (Cittadini): Chiarire nomina De Monte non vaccinato

“La nostra sanità, i medici, gli infermieri e tutti gli operatori si meritano grande rispetto e non di assistere a episodi come questo”. Lo afferma in una nota la consigliera regionale Simona Liguori (Cittadini), facendo riferimento “alla nomina del dottor De Monte non vaccinato alla direzione della Sala operativa regionale dell’Emergenza sanitaria (Sores)”. “La gravità di questa vicenda – conclude l’esponente civica – urge dei chiarimenti immediati e spetta al presidente Fedriga, anche considerata l’importanza del tema delle vaccinazioni nella Conferenza delle Regioni che presiede, il compito di prendere in mano la situazione e dare le risposte che tutti a questo punto aspettano”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia