Dispersi nel Natisone: la Procura di Udine apre un fascicolo

Al momento non ci sono indagati né ipotesi di reato. Interessata anche la Prefettura. Il ministro Musumeci chiede un rapporto al prefetto Lione
Hubert Londero
loading...

La Procura di Udine ha aperto un fascicolo senza indagati e senza ipotesi di reato in merito ai tre giovani travolti ieri dalla piena del Natisone. “Dopo l’allarme – ha spiegato il procuratore di Udine Massimo Lia – è stato immediatamente interessato il magistrato di turno. Al momento stiamo attendendo l’esito delle ricerche – ha concluso il procuratore -. Valuteremo la situazione nelle prossime ore alla luce degli sviluppi”.
Della questione è stata interessata anche la Prefettura di Udine. Il ministro della Protezione civile, Nello Musumeci, ha chiesto al prefetto di Udine Domenico Lione di redigere una dettagliata relazione sulle primissime attività di soccorso svolte subito dopo l’allarme. Lo ha annunciato lo stesso Musumeci su un post su Facebook nel quale ha dichiarato di seguire con ansia la vicenda. “Speriamo siano trovati presto sani e salvi – si legge sul post -. Ringrazio le donne e gli uomini impegnati in queste ore nelle difficili ricerche”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia