Home / News / Distribuzione bidoncini Net, aggredito e insultato giornalista di Telefriuli/ IL VIDEO

Distribuzione bidoncini Net, aggredito e insultato giornalista di Telefriuli/ IL VIDEO

Nella colluttazione avvenuta in Baldasseria, il telefonino ha ripreso ogni istante dell’episodio. Net ha annunciato la conclusione di ogni rapporto con la cooperativa in questione

Questo pomeriggio un giornalista di Telefriuli è stato aggredito di fronte alla chiesa di San Pio X, a Udine, mentre stava realizzando le riprese per un servizio televisivo sul tema rifiuti. A perdere le staffe è stato il responsabile del gazebo allestito nel quartiere per la distribuzione ai cittadini, per conto di Net, dei bidoncini per la raccolta delle immondizie.

I fatti

Questa mattina è partita la distribuzione del kit previsto dal nuovo sistema ‘casa per casa’ nel quartiere di Baldasseria. Il nostro Giancarlo Virgilio si è recato in via Aurelio Mistruzzi per realizzare alcune interviste ai residenti sul nuovo servizio che sarà attivato dal primo febbraio anche nelle Circoscrizioni 4, 5 e 6 di Udine, ovvero nei quartieri Baldasseria, Gervasutta, Cussignacco, Paparotti e Sant'Osvaldo. Servizi giornalistici dello stesso tipo sono già stati realizzati in altre aree della città in cui il servizio è già stato attivato.

Non appena Virgilio si è presentato al responsabile del gazebo per spiegare le motivazioni della sua presenza, il referente gli ha negato il consenso alle riprese, spiegando che per ragioni di privacy non gradiva essere ripreso e che senza il suo assenso non si sarebbe potuta realizzare alcuna immagine. A nulla sono servite le garanzie del nostro collaboratore, il quale ha precisato che che avrebbe ripreso solamente i bidoni, le persone di spalle e i volti di chi avrebbe accettato di farsi intervistare. Non appena il nostro collega ha iniziato ad effettuare le riprese, nelle modalità poco prima illustrate, il referente del servizio di distribuzione gli si è fiondato addosso, spingendolo a più riprese. E’ riuscito anche a strappargli di mano riuscendo lo smatphone con il quale stava effettuando le riprese. Il telefonino ha continuato a funzionare e ha registrato ogni istante dell’episodio che vi proponiamo in forma integrale nel VIDEO in alto. Per farsi riconsegnare il telefonino, il nostro collega si è visto obbligato a consegnare i suoi documenti personali all'uomo che lo aveva sottratto.

Solidarietà e provvedimenti

Massima solidarietà al giornalista e alla testata è stata espressa dal Direttore di Net Massimo Fuccaro e dall'assessore comunale alla sicurezza, Alessandro Ciani. “Ho visto le immagini scioccanti dell’aggressione – ha commentato Ciani-. E' fondamentale che in questi casi ci sia, da parte dell’Azienda, una presa di posizione immediata e quantomai severa”. La conferma di un severo provvedimento è arrivata dalla stessa municipalizzata. “Sono innumerevoli i servizi televisivi che vostra testata ha dedicato al sistema di Casa per casa, sempre utili e puntuali – ha dichiarato Fuccaro durante una telefonata intercorsa con la vittima dell'aggressione -. Mi scuso per quanto accaduto e vi ringrazio per il servizio che date”, ha concluso l'ingegnere annunciando l'intenzione di interrompere ogni rapporto di collaborazione con la cooperativa in questione.

Vuoi essere sempre aggiornato su tutte le news in tempo reale? Seguici anche sul nostro canale Telegram o sulla nostra pagina Facebook.
Per seguire le dirette di Telefriuli, clicca il tasto LIVE in alto oppure sintonizza il tuo televisore sul canale 11 e 511 HD del digitale terrestre.

Articoli correlati

TOP 5

Invia questa pagina ad un tuo amico
I campti contrassegnati con * sono obbligatori