Dopo il diverbio, l’accoltellamento: arrestato 16enne vendicatore

Assieme alla complicità di alcuni ragazzi, il minore ha perforato il polmone di un giovane con il qualche aveva litigato qualche ora prima
Alberto Comisso

Ha accoltellato un giovane macedone, residente a Monfalcone, perforandogli un polmone. Con l’accusa di tentato omicidio, un 16enne tunisino, ospitato in una comunità per minori di Trieste, è stato arrestato dai carabinieri e portato in carcere a Treviso.

L’episodio si era verificato il 30 settembre in via dell’Orologio, a Trieste, quando il macedone era stato accerchiato da un gruppetto di ragazzi che avrebbe voluto sanare un diverbio avuto qualche ora prima in un locale.

Da lì l’accoltellamento con ripetuti fendenti alla schiena.

Le indagini dei carabinieri hanno portato all’identificazione del gruppetto e, in particolare, del 16enne tunisino per il quale il gip, su richiesta del pm, ha disposto la misura cautelare in carcere.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia