Due condanne per la truffa del cambio soldi: vittima un ucraino in partenza per il fronte

Il Tribunale ha condannato un uomo e una donna per la truffa del cambio soldi. Vittima un ucraino, raggirato poco prima di partire per il fronte
Hubert Londero
loading...

Prima di partire per la guerra in Ucraina, mette in vendita l’auto, ma rimane vittima della truffa del cambio soldi. Per quell’episodio, il giudice Rossella Miele del Tribunale di Udine ha condannato Massimo Braidic, 35 anni di Tavagnacco, e la coetanea Daniela Hudorovic, residente a San Giovanni al Natisone, a un anno e a 9 mesi di reclusione. I due dovranno risarcire il truffato, rappresentato dall’avvocato Achille D’Alessandro.

Tutto è accaduto due anni fa. La vittima, un 38enne ucraino in procinto di partire per il fronte, mise un annuncio per vendere una Toyota Sequoia a 37mila euro. Braidic si disse interessato e gli chiese di cambiargli altri 37mila euro in banconote di piccolo taglio. I due truffatori, presentatisi come marito e moglie, incontrarono il soldato in una casa a San Giovanni al Natisone. Qui Braidic si è impossessò dei soldi e scappò minacciando la vittima con un bicchiere rotto. La donna si dileguò a sua volta.

“Faremo sicuramente appello – commenta il difensore della coppia, l’avvocato Massimo Serpico -. La parte offesa non si è presentata in udienza senza documentare la propria impossibilità a comparire e ciò comporta – conclude – un difetto di procedibilità”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia