Due giovani intossicati dal monossido di carbonio: salvati dai Vigili del Fuoco

È successo nella notte. Il pericoloso gas si sarebbe formato nei locali della cucina
Paola Treppo

Intervento dei Vigili del Fuoco del Comando di Udine questa notte a seguito di un allarme scattato per un malore dovuto all’inalazione di monossido di carbonio. Due persone sono state soccorse e accolte al Santa Maria della Misericordia di Udine.

Si tratta di una coppia di giovani: un ragazzo di 28 anni e una ragazza di 25. L’allarme è scattato in un appartamento che sorge al secondo piano di un condominio di via Santa Maria del Gruagno a Udine.

La 25enne ha accusato un malore e ha mandato un messaggio WhatsApp a un’amica dicendo di non sentirsi bene. Quest’ultima preoccupata ha chiamato il numero unico di emergenza Nue 112 e sono stati allertati immediatamente i Vigili del Fuoco, oltre al personale sanitario.

La squadra dei pompieri giunta sul posto ha rilevato subito la presenza nell’appartamento di una forte concentrazione di monossido di carbonio, in particolare nei locali della cucina e anche in camera da letto.

I due ragazzi erano ancora coscienti e sono stati loro ad aprire la porta ai soccorritori. Sono stati affidati alle cure mediche di una equipe di un’ambulanza. La 25enne è stata poi trasportata all’ospedale di Trieste. Il ventottenne è assistito al nosocomio del capoluogo friulano. 

Le cause della formazione di questo micidiale gas sono in corso di accertamento. Sarebbero riconducibili a un problema legato a uno degli apparecchi alimentati a gas metano installati nei locali della cucina. Gli impianti della stessa cucina sono stati disattivati.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia