Epifania: Rojc (Pd), auspico sarà accolto Messale in friulano

Braidotti (Pd) a Messa Spadone, accogliamo richiamo a ascolto e dialogo
Redazione

“La Messa dello Spadone conferma che la preghiera non è un atto solitario ma anche l’espressione di una comunità di credenti che si riconoscono nelle loro radici storiche e nella particolare evoluzione dell’appartenenza alla Chiesa di Roma. Dunque legittimamente i friulani chiedono di professare la loro fede nella lingua madre ed è doloroso che ancora non sia stato accolto il largo appello all’adozione del Messale in marilenghe. Auspico che lo spirito della Chiesa universale illumini il dialogo tra le comunità pastorali del Friuli e il consesso dei vescovi italiani, statuendo la dignità del friulano al pari delle altre minoranze linguistiche”. La senatrice Tatjana Rojc (Pd), ha formulato questo auspicio oggi a Cividale (Udine), dove ha partecipato con la sindaca Daniela Bernardi e altre autorità alla tradizionale e suggestiva “Messa dello Spadone”, che si celebra il giorno dell’Epifania nel Duomo cittadino.

Presente anche il segretario della Federazione provinciale del Partito democratico di Udine Luca Braidotti che ha accolto “il richiamo al silenzio come spazio e occasione di ascolto e di dialogo con l’altro, che interroga anche la politica” contenuto nell’omelia del parroco di Cividale mons. Livio Carlino. “Alle urla e agli slogan di chi vuole solo denigrare l’avversario – ha aggiunto Braidotti – noi proponiamo un modo di fare diverso fondato sul confronto e sull’impegno a costruire con spirito dialogante un cambiamento profondo e duraturo, rispettoso e condiviso”.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia