Con i sandali a 2000 metri, recuperati dal soccorso alpino

4 escursionisti bloccati da una frana sui fianchi del monte Rua, a Forni di Sotto
Alessandra Salvatori
loading...

Una frana e i sandali stoppano un gruppo di escursionisti in quota. Il soccorso alpino di Forni Avoltri e il secondo elicottero regionale sono stati allertati tra le 18.30 e le 20.30 di ieri per il recupero di quattro giovani di Padova bloccati su una frana lungo il sentiero 373, sui fianchi del monte Rua, dove già in passato sono stati soccorsi altri escursionisti. Impossibile per loro proseguire, anche perché ai piedi indossavano sandali di gomma.

Il gruppo, due uomini e due donne tra i venti e i trenta anni di età, erano partiti alle dieci del mattino dal Rifugio Pussa in Val Settimana, con l’intenzione di percorrere l’anello che tocca il Monte Rua, Casera Pramaggiore e poi rientra al Rifugio Pussa. Con loro c’era anche un cane.

Arrivati sul tratto franato a quota 2000 metri, nonostante diversi tentati non sono riusciti ad attraversarlo. Hanno quindi chiamato i soccorsi. Non sarebbero infatti riusciti a tornare al punto di partenza prima che facesse buio. L’elisoccorso ha sbarcato il personale sanitario e imbarcato un tecnico cinofilo del Soccorso Alpino, considerata la presenza del cane. Sono stati tutti recuperati e accompagnati a Forni di Sopra.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia