80 posti a rischio alla Radiators di Moimacco

Annunciati 50 esuberi e 29 mancati rinnovi. L'azienda dà lavoro a 290 persone. Il consigliere regionale Pozzo chiede un piano industriale a difesa dipendenti
Redazione

Alla Radiators di Moimacco sono stati annunciati dalla dirigenza 50 esuberi e 29 mancati rinnovi di contratti di somministrazione.

“La situazione allarmante – afferma preoccupato il consigliere regionale Massimiliano Pozzo – impone un urgente tavolo di confronto con la proprietà inglese per individuare un piano industriale capace di garantire il lavoro del sito nel territorio cividalese e dare quindi prospettive future ai dipendenti. L’auspicio è che la Regione svolga il ruolo che le compete a difesa di lavoro e occupazione».

«Il fatto che quasi 80 dipendenti a rischio su un totale di 290 unità, non può che destare forte preoccupazione non solo per le famiglie dei lavoratori ora direttamente coinvolti, ma anche per le prospettive future di questo importante insediamento. Al tavolo di confronto che i sindacati hanno chiesto, è importante che anche gli assessori Bini e Rosolen spingano per arrivare a un piano industriale che eviti una deriva drammatica».

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia