Europee, il centrodestra ancora a caccia dei nomi

Il tempo stringe per le candidature alle elezioni Europee di giugno. Il centrodestra è ancora a caccia di nomi. La Lega è ormai prossima a sciogliere i nodi. Fratelli d'Italia attende solo le decisioni della premier Meloni. Forza Italia in alto mare.
Daniele Micheluz
loading...

Tanto fermento ma ancora poche certezze nel centrodestra regionale in vista delle elezioni Europee dell’8 e 9 giugno. La Lega si prepara a chiudere il cerchio. Esclusa la candidatura del leader Salvini, non mancano le pedine di peso sul territorio da poter schierare con l’incognita del generale Vannacci. Restano vive le ipotesi del sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint, quasi una certezza, e del sindaco di Cordenons Andrea Delle Vedove. “Il tempo stringe – ammette il segretario del Fvg, Marco Dreosto –, riproporremo Elena Lizzi ma vogliamo anche dare rappresentanza a tutti i territori della regione. Ci saranno sorprese”.

Più delineata la situazione in casa Fratelli d’Italia. Alessandro Ciriani, primo cittadino di Pordenone, ha già occupato una casella in attesa della decisione della premier Giorgia Meloni, che arriverà entro metà marzo assicura il segretario del Friuli Venezia Giulia, Walter Rizzetto.
Tutto da decidere in casa Forza Italia, dopo il congresso di domenica che ha eletto segretario Antonio Tajani la coordinatrice regionale Sandra Savino spiega che adesso potrà iniziare la vera riflessione sui candidati. Sul tavolo resta anche il suo nome, ma i giochi saranno decisi a Roma.

Potrebbe interessarti anche

©2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306. La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978
Powered by Rubidia