Fermati dopo aver varcato il confine: 16 clandestini riportati in Slovenia

Un rintraccio della Polizia di Stato. Unico accolto in Italia un minorenne
Paola Treppo

Rintraccio di clandestini con riammissione in Slovenia. Una pattuglia mista della Polizia di Stato italo-slovena, in servizio lungo la fascia confinaria nella zona di Gorizia, ha individuato intorno alle 5.30 di ieri, venerdì 5 luglio, 17 stranieri extracomunitari entrati illegalmente nel territorio nazionale.

Il gruppo è stato intercettato mentre si dirigeva verso la stazione ferroviaria di Gorizia. Si tratta di stranieri di varie nazionalità. Arrivano da Pakistan, Bangladesh, Afghanistan, India, Turchia. Dalle dichiarazioni rese dai cittadini stranieri è emerso come abbiano percorso la cosidetta rotta balcanica, in transito lungo la Slovenia.

Tra loro un minore straniero non accompagnato di nazionalità bengalese, richiedente asilo, che è stato affidato a una struttura adeguata così come previsto dalla legislazione nazionale a tutela dei minori. 

Gli altri 16 stranieri rimanenti, tutti maggiorenni, in conformità all’accordo bilaterale italo-sloveno, sono stati riammessi in Slovenia nell’ambito della proficua collaborazione tra polizie di Stato italiana e slovena.

Foto Archivio Telefriuli, tutti i diritti riservati

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia