“Filosofo nazista e antisionista”. A Messina annullato l’incontro con Dugin, il filosofo atteso a Udine

Continua a far parlare di sé il filosofo russo, Aleksandr Dugin, impegnato in un lungo tour promozionale lungo lo Stivale
Redazione

Se a Udine in molti attendono l’arrivo del filoso russo Aleksandr Dugin, ad iniziare dal Comune che ha patrocinato e in parte finanziato il convegno ‘sovranista’ che si terrà in castello, a Messina l’incontro previsto all’interno dell’Università di Messina è stato annullato con meno di 24 ore di preavviso. Come riferito da Letteraemme.it, l’amministrazione universitaria ha infatti deciso in un repentino passo indietro dopo aver letto la nota che la Federazione Italiana Associazioni Partigiane le ha inviato dopo aver appreso dell’ospitalità che sarebbe stata data al controverso intellettuale.

Ecco chi è Dugin

“È verosimile che in Italia siano pochi a sapere chi è Dugin, – ha scritto la Fiap qualche giorno fa  – ma forse è il caso di ricordare che si tratta di un personaggio inquietante che teorizza il cosiddetto neo-eurasiatismo, vale a dire la costruzione di un blocco politico e strategico imperniato sulla Russia in aperta antitesi ai valori dell’Occidente democratico e liberale”. “Nemico dichiarato di Israele, si nasconde dietro quell’antisionismo che, per molti elementi dell’estrema destra, serve spesso a celare un sostanziale antisemitismo. Si richiama apertamente al filoso razzista e fascista italiano Julius Evola ed in Russia ha costituito gruppi politici denominati ‘nazionalbolscevichi’, il cui contrassegno era la bandiera del Terzo Reich con al centro lo stemma sovietico in versione nera, al posto della svastica”. 

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia