Finalmente arrestato Attila, soddisfatta la Polizia friulana

Aveva provato ad oltrepassare i confini della nostra regione con 5 asiatici
Redazione

Nella serata del 30 maggio scorso, la polizia ungherese ha dato esecuzione al mandato di arresto europeo disposto a seguito dell’ordine di la carcerazione messo a fine 2018 dalla Procura di Udine nei confronti di un cittadino magiaro di 43 anni, Attila Toth. Lo straniero deve scontare una pena di tre anni, 10 mesi e 12 giorni di reclusione, a seguito della condanna disposta dal Tribunale di Udine per fatti che si riferiscono al 10 ottobre del 2013.

Allora l’uomo era stato sorpreso alla barriera autostradale di Tarvisio, in entrata, alla guida di una vettura di sua proprietà, mentre trasportava 5 persone poi risulta essere clandestine, tutte le nazionalità asiatica. A seguito del provvedimento di condanna, alle indagini della svolte dalla Polizia di Stato della Questura di Udine, insieme alla Direzione Centrale della Polizia Criminale – Servizio per la Cooperazione Internazionale, hanno permesso di rintracciare il condannato nel suo Paese d’origine. Il latitante è stato arrestato e sono in corso le procedure di estradizione a cura del Ministero di Giustizia.

Potrebbe interessarti anche

@2022 TELEFRIULI. Tutti i diritti riservati | P. IVA 01313840306
La testata Telefriuli è registrata al Tribunale di Udine, n° 414/78 il 21.02.1978

Powered by Rubidia